Spesso quando dobbiamo spiegare a qualcuno che stiamo andando da un posto ad un altro perdendo molto tempo inutilmente usiamo il detto “fare il Giro delle 7 Chiese”. Ma qual è l’origine di questo modo di dire? E quali sono queste 7 Chiese? Vi porteremo a scoprirlo… a piedi, naturalmente!

In origine, il giro delle sette chiese aveva una sua dignità e utilità: ottenere l’indulgenza plenaria, concessa in occasione del Giubileo.

La consacrazione del rito avvenne nel 1300, quando Bonifacio VIII inserì proprio questo Giro, attraverso 7 importanti Basiliche Romane, nel calendario delle attività che i fedeli dovevano compiere al loro arrivo a Roma per celebrare l’anno giubilare. La pratica religiosa cadde in disuso dopo quel Giubileo per poi essere ripresa nel maggio 1551 da Padre Filippo Neri (poi divenuto Santo) che arrivò in pochi anni, con il crescere della sua popolarità, a coinvolgere centinaia di persone, fino a raggiungere, sotto il pontificato di Pio IV (1560-1565), seimila partecipanti.

Partiremo dalla Basilica di San Paolo Fuori Le Mura per effettuare un percorso cittadino di una ventina di chilometri attraverso alcuni caratteristici quartieri romani e passando davanti alla Basilica di San Sebastiano Fuori Le Mura, la Basilica di San Giovanni in Laterano, la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, la Basilica di San Lorenzo fuori le Mura, la Basilica di Santa Maria Maggiore per arrivare infine alla Basilica di San Pietro.

Da lì, potremo comodamente utilizzare i mezzi pubblici per tornare. Siamo anche a disposizione di chi vorrà ritornare a San Paolo a piedi (ulteriori 7 chilometri rispetto al programma per un totale di 27 chilometri) per chiudere l’anello.

Attenzione: non avremo il tempo da dedicare alla visita delle Basiliche e la nostra si propone come “semplice” camminata urbana senza aver la pretesa di un intento divulgativo storico-artistico in merito alle tantissime Chiese, Catacombe e monumenti che incontreremo lungo il percorso. Siamo accompagnatori di camminatori e non guide turistiche.

APPUNTAMENTI PER IL 20 GEN 2019

Ci incontreremo nei pressi delle Basilica di San Paolo a Roma alle 9.00. Maggiori dettagli verrano forniti al momento della conferma della passeggiata.

Al fine di gestire al meglio l’organizzazione dell’escursione e’ OBBLIGATORIO PRENOTARE contattando direttamente PER TELEFONO le Guide entro le ore 19:00 del 18/01/2019.

Il trasporto è a carico del partecipanti. La partenza e l’arrivo sono luoghi in Roma ben serviti dai mezzi pubblici.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

Consigliate scarpe da trekking
Consigliamo di vestirsi a strati con indumenti traspiranti e antivento/antipioggia e di portare indumenti di ricambio
Pranzo al sacco e almeno 1,5 litri d’acqua

Gli accompagnatori si riservano la facoltà di negare la partecipazione qualora giudicassero non adeguato l’equipaggiamento posseduto dall’escursionista.

Al fine di poter svolgere l’escursione nella massima sicurezza e tranquillità e nella piena soddisfazione di tutti, richiediamo ai nostri partecipanti di attenersi alle seguenti regole e in particolare a:

  • contattare telefonicamente la Guida nei giorni precedenti l’escursione;
  • rispettare l’orario di partenza e il programma stabilito, adeguandosi alle eventuali variazioni apportate a insindacabile giudizio della Guida;
  • presentarsi con una condizione psicofisica, un abbigliamento e un’attrezzatura adeguati all’escursione e di riferire eventuali problematiche alla Guida nei giorni antecedenti alla partenza;
  • mantenere un comportamento disciplinato nel corso dell’escursione, rispettando le persone e le proprietà private e attenendosi alle disposizioni impartite dalla Guida;
  • seguire il percorso stabilito senza allontanarsi o abbandonare il gruppo e senza superare la Guida;
  • collaborare con la Guida per la buona riuscita dell’escursione e informarla di ogni problematica che dovesse emergere durante lo svolgimento delle attività programmate, in particolare riguardo alle proprie condizioni psicofisiche e dell’attrezzatura;
  • non raccogliere fiori, piante o erbe protette e comunque rispettare le indicazioni impartite dalla Guida;
  • conservare i propri rifiuti durante l’intera durata dell’attività;
  • tenere il proprio cane al guinzaglio (se la Guida ne consente la partecipazione) per tutta la durata dell’escursione ed evitare di arrecare disturbo agli altri partecipanti.

Ogni partecipante è personalmente responsabile di eventuali comportamenti rischiosi per sé e per gli altri, in particolare nel caso in cui dovesse prendere iniziative personali nonostante il parere contrario della Guida.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

Nel corso dell’escursione verranno effettuati scatti fotografici e riprese video che possono comparire su siti di pubblico dominio e che saranno utilizzati dall’organizzazione per finalità promozionali riguardanti l’attività stessa.
Ogni partecipante può richiedere di non essere ripreso facendone esplicita richiesta alla Guida.

La partecipazione alle nostre escursioni comporta l’accettazione incondizionata del presente regolamento.

La quota di partecipazione comprende esclusivamente il servizio di accompagnamento.

 

PERCORSO

Spesso quando dobbiamo spiegare a qualcuno che stiamo andando da un posto ad un altro perdendo molto tempo inutilmente usiamo il detto “fare il Giro delle 7 Chiese”. Ma qual è l’origine di questo modo di dire? E quali sono queste 7 Chiese? Vi porteremo a scoprirlo… a piedi, naturalmente!

In origine, il giro delle sette chiese aveva una sua dignità e utilità: ottenere l’indulgenza plenaria, concessa in occasione del Giubileo.

La consacrazione del rito avvenne nel 1300, quando Bonifacio VIII inserì proprio questo Giro, attraverso 7 importanti Basiliche Romane, nel calendario delle attività che i fedeli dovevano compiere al loro arrivo a Roma per celebrare l’anno giubilare. La pratica religiosa cadde in disuso dopo quel Giubileo per poi essere ripresa nel maggio 1551 da Padre Filippo Neri (poi divenuto Santo) che arrivò in pochi anni, con il crescere della sua popolarità, a coinvolgere centinaia di persone, fino a raggiungere, sotto il pontificato di Pio IV (1560-1565), seimila partecipanti.

Partiremo dalla Basilica di San Paolo Fuori Le Mura per effettuare un percorso cittadino di una ventina di chilometri attraverso alcuni caratteristici quartieri romani e passando davanti alla Basilica di San Sebastiano Fuori Le Mura, la Basilica di San Giovanni in Laterano, la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, la Basilica di San Lorenzo fuori le Mura, la Basilica di Santa Maria Maggiore per arrivare infine alla Basilica di San Pietro.

Da lì, potremo comodamente utilizzare i mezzi pubblici per tornare. Siamo anche a disposizione di chi vorrà ritornare a San Paolo a piedi (ulteriori 7 chilometri rispetto al programma per un totale di 27 chilometri) per chiudere l’anello.

Attenzione: non avremo il tempo da dedicare alla visita delle Basiliche e la nostra si propone come “semplice” camminata urbana senza aver la pretesa di un intento divulgativo storico-artistico in merito alle tantissime Chiese, Catacombe e monumenti che incontreremo lungo il percorso. Siamo accompagnatori di camminatori e non guide turistiche.

APPUNTAMENTI

20
GEN
2019

Ci incontreremo nei pressi delle Basilica di San Paolo a Roma alle 9.00. Maggiori dettagli verrano forniti al momento della conferma della passeggiata.

Al fine di gestire al meglio l’organizzazione dell’escursione e’ OBBLIGATORIO PRENOTARE contattando direttamente PER TELEFONO le Guide entro le ore 19:00 del 18/01/2019.

Il trasporto è a carico del partecipanti. La partenza e l’arrivo sono luoghi in Roma ben serviti dai mezzi pubblici.

IN CAMMINO

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

ATTREZZATURA ABBIGLIAMENTO

Consigliate scarpe da trekking
Consigliamo di vestirsi a strati con indumenti traspiranti e antivento/antipioggia e di portare indumenti di ricambio
Pranzo al sacco e almeno 1,5 litri d’acqua

Gli accompagnatori si riservano la facoltà di negare la partecipazione qualora giudicassero non adeguato l’equipaggiamento posseduto dall’escursionista.

REGOLAMENTO ESCURSIONE

Al fine di poter svolgere l’escursione nella massima sicurezza e tranquillità e nella piena soddisfazione di tutti, richiediamo ai nostri partecipanti di attenersi alle seguenti regole e in particolare a:

  • contattare telefonicamente la Guida nei giorni precedenti l’escursione;
  • rispettare l’orario di partenza e il programma stabilito, adeguandosi alle eventuali variazioni apportate a insindacabile giudizio della Guida;
  • presentarsi con una condizione psicofisica, un abbigliamento e un’attrezzatura adeguati all’escursione e di riferire eventuali problematiche alla Guida nei giorni antecedenti alla partenza;
  • mantenere un comportamento disciplinato nel corso dell’escursione, rispettando le persone e le proprietà private e attenendosi alle disposizioni impartite dalla Guida;
  • seguire il percorso stabilito senza allontanarsi o abbandonare il gruppo e senza superare la Guida;
  • collaborare con la Guida per la buona riuscita dell’escursione e informarla di ogni problematica che dovesse emergere durante lo svolgimento delle attività programmate, in particolare riguardo alle proprie condizioni psicofisiche e dell’attrezzatura;
  • non raccogliere fiori, piante o erbe protette e comunque rispettare le indicazioni impartite dalla Guida;
  • conservare i propri rifiuti durante l’intera durata dell’attività;
  • tenere il proprio cane al guinzaglio (se la Guida ne consente la partecipazione) per tutta la durata dell’escursione ed evitare di arrecare disturbo agli altri partecipanti.

Ogni partecipante è personalmente responsabile di eventuali comportamenti rischiosi per sé e per gli altri, in particolare nel caso in cui dovesse prendere iniziative personali nonostante il parere contrario della Guida.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

Nel corso dell’escursione verranno effettuati scatti fotografici e riprese video che possono comparire su siti di pubblico dominio e che saranno utilizzati dall’organizzazione per finalità promozionali riguardanti l’attività stessa.
Ogni partecipante può richiedere di non essere ripreso facendone esplicita richiesta alla Guida.

La partecipazione alle nostre escursioni comporta l’accettazione incondizionata del presente regolamento.

La quota di partecipazione comprende esclusivamente il servizio di accompagnamento.

INFO E PRENOTAZIONI

Agostino Anfossi, Guida AIGAE, cell 377 55 010 91

 


“Non dimenticate che la terra si diletta a sentire i vostri piedi nudi e i venti desiderano intensamente giocare con i vostri capelli”. (Kahlil Gibran)